Disturbo ciclotimico

L’aspetto centrale di tale disturbo è un’alterazione dell’umore cronica e fluttuante, con periodi in cui sono presenti sintomi ipomaniacali e periodi con sintomi depressivi per almeno due anni (un anno se si tratta di adolescenti o bambini), con un intervallo libero dai sintomi che non supera i due mesi. Sia i sintomi ipomaniacali che quelli depressivi non sono sufficienti a soddisfare una diagnosi di episodio ipomaniacale vero e proprio, né di episodio depressivo maggiore. I sintomi determinano una compromissione del normale funzionamento della persona.

 

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Presumiamo che tu sia d'accordo con questo, ma puoi scegliere di non farlo se lo desideri. Accetto Per saperne di più

X
X